PREDENDO SPUNTO DA PINTEREST E NON SOLO... - BLOG - UNA NUTRIZIONISTA PER AMICA

Vai ai contenuti

Menu principale:

PREDENDO SPUNTO DA PINTEREST E NON SOLO...

Pubblicato da in BUONE ABITUDINI ·
Quando racconto alle mie pazienti i miei esperimenti in cucina, restano stupite della mia fantasia. In realtà sono più che altro una smanettona. Eh sì perchè le idee mi vengono sfogliando uno dei social che preferisco: Pinterest! Poichè molte delle mie pazienti non lo usano o, addirittura, non lo conoscono, ho pensato di dedicarci un articolo...spero possa cambiarvi la vita e farvi innamorare di questa piattaforma!

Pinterest è nato nel 2010, con lo scopo di permettere la condivisione di immagini, fotografie, video e che, a differenza dei più noti Facebook o Instagram, ricorda molto di più un motore di ricerca attraverso il quale trovare spunti di ogni tipo.

Generalmente non si trovano fotografie private, immagini personali o selfie perché il motivo principale che spinge un utente ad andare su Pinterest è quello di poter trovare materiale da condividere per arricchire il proprio interesse o la propria passione, insomma cercare informazioni utili. Ci si iscrive normalmente con la propria mail e una password o l’accesso da Facebook e/o Google+. In seguito si crea il proprio profilo e si personalizzano le impostazioni legate alla privacy.

Ora arriva il bello e cioè la possibilità di creare delle bacheche, immaginate come delle cartelle, su cui postare o meglio “pinnare” tutte le immagini che preferite e che vi rappresentano. Dovrete nominarle per argomento in modo da ritrovarle con estrema facilità ogni volta che lo vorrete.

Il nome Pinterest è l’insieme di due termini inglesi, pin che significa spillo o attaccare e interest che significa interesse. Quando trovate un’immagine o perché no anche un tutorial su come fare una determinata cosa, potrete semplicemente salvarli nella bacheca più appropriata fra quelle che avrete creato tramite un “pin”. C’è anche la possibilità di seguire altri utenti per condividere interessi comuni e viceversa di essere seguiti e quindi di avere dei followers.

Gli argomenti condivisi sono davvero innumerevoli: vedrete vi si aprirà un mondo! Vi troverete coinvolti in una ricerca senza fine perché Pinterest è una fonte inesauribile di idee, spunti e argomenti. Ah per cercare quello che vi serve c’è una normale barra di ricerca da utilizzare né più né meno come quella di Google per intenderci. Ora vi spiego come lo uso io...

PRIMA COSA CONTROLLO IL MIO FRIGORIFERO - passo 1
Guardo non solo le scadenze, ma anche i singoli alimenti che ho a disposizione. Quindi cerco delle ricette che contengano almeno uno di questi ingredienti. Se, per esempio, ho la feta che sta per sfuggire perchè è prossima alla scadenza, cerco tutte le ricette che la contengono e controllo quali altri ingredienti servono. Se me ne manca qualcuno vedo se ho qualche valido sostituto.

Volete un esempio pratico? Nel mese di Agosto, quando mio padre è rimasto in ospedale per 9 giorni, portavo pranzo e cena a mia madre. Inizialmente ho finito tutti i prodotti che avevo in frigo e che erano vicini alla scadenza. Uno di questi era proprio la feta. Bene, ho trovato una ricetta con quinoa, zucchine, pisello e feta ma mi mancavano i piselli. Cosa ho fatto? Essendo dolcini rispetto agli altri legumi, ho optato per un legume che fosse simile come sapore - gli edamame - e ho preparato la quinoa con zucchine, edamame e feta: a mia madre è piaciuta un sacco! Certo conoscere gli alimenti, le loro caratteristiche aiuta nel capire come sostituirli tra di loro...ma in futuro vi aiuterò anche in questo...

Se la ricetta mi piace, la conservo in una bacheca dedicata
Anche se modifico la ricetta, la conservo in una bacheca dedicata così da recuperarla con facilità. Tempo fa avevo creato delle bacheche dedicate agli alimenti che uso di più, ma mi sono accorta che non era pratico: ogni ricetta usa un mix di ingredienti per cui è difficile sceglierne uno come riferimento. In questo modo, col passare del tempo, vi creerete un bel ricettario da cui potrete partire per crearvi il menu della settimana.

SE VOGLIO ORGANIZZARMI DAVVERO BENE - passo 2
Uso Pinterest non solo per cercare una ricetta, ma anche per trovare dei menu planner da stampare ed usare per distribuire le varie ricette nei pasti della settimana. Mi piace variare la mia alimentazione e sapere, di giorno in giorno, cosa dovrò preparare mi aiuta a mangiare bene e a sentirmi meno oppressa dalle mille incombenze casalinghe.

Vi dico subito che trovare un menu planner che sia adatto a tutti non è facile, perchè ognuno di noi ha le proprie abitudini ed è giusto che trovi quello che gli si addice di più: ricordiamoci sempre che il menu settimanale deve semplificarci la vita e non il contrario!

Ho pensato comunque di selezionarne qualcuno per voi, così da aiutarvi a rompere il ghiaccio qualora foste poco pratiche. Vi basterà cliccare sui link qui sotto oppure dare una sbirciata alla mia bacheca Pinterest, nella cartella Menu Planner:

POI, SE MI STO ORGANIZZANDO LA SETTIMANA - passo 3
Faccio la lista di ciò che mi manca per preparare tutti i pasti - sulla base delle ricette che ho scelto o raccolto nel tempo - e dedico un giorno per fare la spesa. In questo modo arrivo al supermercato con le idee chiare e non cado nella trappola che quel furbacchione di Mr Marketing mi tende ogni volta. Lui vorrebbe vedere i nostri carrelli sempre zeppi come se dovessimo rifugiarci in un bunker per chissà quanto tempo!


PER I PIU' TECNOLOGICI
Esistono delle applicazioni da scaricare sullo smartphone, che permettono di realizzare il menu settimanale, scegliere le ricette, pianificare i pasti, fare l’inventario e la lista della spesa.  In alcuni casi la shopping list viene creata automaticamente una volta generato il menu. Questa non è un'opzione da poco perché, quando marito e moglie si occupano entrambi della spesa, avere la possibilità di condividere l'elenco degli alimenti permette ad entrambi di fare la spesa, sapendo esattamente cosa acquistare.

Ecco alcune applicazioni:

Tutto questo ha innegabilmente i suoi vantaggi e di questi tempi, in cui sembra si debba correre per qualsiasi cosa, è indubbiamente molto pratico ma….e qui era chiaro dovesse arrivare un ma….non ha certo il fascino di un menu settimanale esposto in cucina, visibile a tutta la famiglia e  toglie forse la possibilità di realizzare quel “progetto familiare” a me tanto caro.  

Che dire, oggi abbiamo fatto una piccola passeggiata insieme, tre passi non sono molti ma, se mantenuti nel tempo , faranno sicuramente la differenza!





Torna ai contenuti | Torna al menu