DA COSA NASCE COSA - BLOG - UNA NUTRIZIONISTA PER AMICA

Vai ai contenuti

Menu principale:

DA COSA NASCE COSA

Pubblicato da in BUONE ABITUDINI ·

Il titolo di questo mio nuovo articolo è un vecchio proverbio popolare, piuttosto azzeccato per l’occasione...

Il significato è semplice: da una situazione può sempre nascere qualcosa di utile in grado di farci crescere, da un piccolo passo ne può seguire uno un po’ più grande in grado di farci raggiungere un obiettivo che magari non avevamo neppure programmato. Perché parto proprio da qui? Semplice, mentre scrivevo il mio ultimo articolo, ho pensato che sarebbe stata una bella idea che ognuna di voi coinvolgesse i propri figli, nella scelta del menu della settimana.

Lo so, non è facile accontentarli a tavola, soprattutto perché di questi tempi gli adolescenti sono facili vittime di mode alimentari, dei fast food o dei pasti economici che propongono molti bar, gustosi ma poco sani.

Proprio per questo sarebbe bello coinvolgerli nella scelta del menu famigliare, magari dandogli il compito di scegliere una ricetta a settimana. Sarebbe un modo per insegnare loro a mangiare sano…”da cosa nasce cosa” appunto! Certo è un esperimento un po’ audace, ma fattibile: BASTA CHE DIATE UN PO' DI FIDUCIA AI VOSTRI FIGLI!

Ricordatevi che la famiglia svolge un ruolo indispensabile nel trasmettere ai ragazzi  il giusto rapporto col cibo, cercate quindi di non perdere questa grande occasione. Sarebbe un’occasione per aiutarli a scoprire  che, mangiare sano, non significa mangiare senza gusto, non significa privarsi di cose buone o diventare dipendenti di una calcolatrice, per contare le calorie tutto il giorno.

E' UN PUNTO FONDAMENTALE DA CUI PARTIRE, SE VOLETE TRASMETTERE AI VOSTRI FIGLI UN APPROCCIO SERENO CON IL CIBO.
L’idea di coinvolgerli in questo esperimento è da valutare con serietà: potreste restare sorprese della loro reazione! Proponetelo come un gioco, ovviamente istruttivo, per aiutarli ad avere più consapevolezza di ciò che è buono e che fa bene, da tutto il resto. Scegliete un giorno a settimana in cui spetterà ai vostri figli decidere che cosa preparare per cena, ditegli di preferire alimenti non raffinati e di non dimenticare frutta, verdura e proteine magre. Una volta stabiliti gli ingredienti, potrete sbizzarrirvi insieme a loro sulla scelta della ricetta. Per stimolarli maggiormente potreste anche rendere il tutto un po’ competitivo, fissando dei punteggi e abbinando dei piccoli premi...conto sulla tua onestà di valutazione eh!

E' MOLTO IMPORTANTE CHE CAPISCANO CHE, PER STARE DAVVERO BENE, NON BASTA ANDARE IN PALESTRA O GIOCARE QUALCHE PARTITA A CALCIO!
Questo, lo sapete, vale per  tutte le età...




Torna ai contenuti | Torna al menu