SE ENTRAMBE ABBIAMO FRETTA - BLOG - UNA NUTRIZIONISTA PER AMICA

Vai ai contenuti

Menu principale:

SE ENTRAMBE ABBIAMO FRETTA

Pubblicato da in DIMAGRIMENTO ·




...rischiamo di giungere alla conclusione sbagliata:
pensare che le diete non funzionano!

E' un pensiero comune a molti colleghi e pazienti, io invece la penso diversamente:
NON SONO LE DIETE CHE NON FUNZIONANO,
PIUTTOSTO L'APPROCCIO DELL'UNO VERSO L'ALTRO!

Il professionista pensa che l’unico obiettivo dei suoi pazienti sia perdere peso velocemente,
il paziente è convinto che per riuscirci debba rinunciare a tutto.
Certo è il modo più semplice, sia di farsi pubblicità che di perdere peso.
Eh sì perché se vieto ogni fonte di carboidrato (pasta, pane, dolci, vino, …) non devo dare troppe spiegazioni su come gestire il pasto né il paziente può avere molti dubbi su quello che può essere giusto o sbagliato.
Il risultato è che perde peso velocemente (sempre che non ci sia un problema metabolico),
in modo così visibile da diventare un’ottima pubblicità su due gambe.
Siamo davvero convinti che questo sia il modo migliore?

Se non si è disposti a capire come mangiare oppure a spiegarlo,
il metodo “privativo” avrà per forza due effetti:
la persona si abbandonerà ad ogni leccornia che per mesi gli è stata vietata
oppure avrà un rapporto morboso col cibo, evitando quello che ormai pensa essere un nemico.
In entrambi i casi la conclusione sarà solo una:
"le diete non funzionano, perché per mantenere il peso devo rinunciare a tutto".
Nel primo caso infatti la persona riprenderà il peso perso, con gli interessi.
Nel secondo caso sarà convinta di non poter mangiare nulla di diverso,
perché solo continuando con quelle privazioni riesce a stare in forma.

Nessuna delle due ha però mai affrontato il percorso nutrizionale cercando di capire come mangiare ed il professionista non l’ha mai messa in condizione di farlo.
Sei quindi sicura che le diete non funzionano?
Oppure potremmo iniziare a pensare che sia il nostro approccio,
come professionista o paziente, a non essere quello giusto?

Non deve essere una serie di regole sa seguire alla lettera,
ma un vero e proprio percorso di cambiamento in cui il professionista deve saper guidare
ed il paziente deve aver voglia di imparare.

NON SONO QUINDI LE DIETE CHE NON FUNZIONANO,
MA LA MANCANZA DI ASCOLTO RECIPROCO!



Torna ai contenuti | Torna al menu