RIDURRE IL SALE E' POSSIBILE! - BLOG - UNA NUTRIZIONISTA PER AMICA

Vai ai contenuti

Menu principale:

RIDURRE IL SALE E' POSSIBILE!

Pubblicato da in BUONE ABITUDINI ·
Il sale è uno alimento indispensabile per il nostro organismo, ma consumato in maniera eccessiva può causare danni alla nostra salute favorendo l’aumento della pressione sanguigna, per questo dobbiamo tenerlo sotto controllo.

Le problematiche legate ad un uso sconsiderato sono tante: ipertensione, malattie cardiovascolari, insufficienza renale... L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda un consumo massimo di 5 grammi al giorno, ma se consideriamo che è presente in molti alimenti che utilizziamo abitualmente,  limitarne il consumo è una vera impresa! Infatti, senza neppure rendercene conto, superiamo di molto le dosi raccomandate: i dati dimostrano che ne introduciamo almeno il doppio, nella nostra dieta giornaliera!

Ecco che anche in questo caso è necessaria una vera e propria caccia al sale. Ne abbiamo parlato anche in merito allo zucchero. Vi ricordate? Il problema più o meno è lo stesso. Il sale si nasconde un po’ ovunque…lo troviamo nei salumi, nei formaggi, nel pesce affumicato, nei prodotti da forno, negli snack vari, nei legumi e nelle verdure in scatola, nella frutta secca per aperitivi, in generale in tutti i cibi pronti, nelle acque minerali e addirittura nelle bibite gassate e nel pane: sapere esattamente quanto ne consumiamo diventa davvero difficile !

Quindi, per evitare che diventi un rischio per la nostra salute, abituiamoci a consumarne di meno preferendo cibi freschi e non conservati, frutta e verdura al posto di merendine o snack, pane toscano invece di quello con sale e acque con un contenuto ridotto di sodio.

Impariamo a ridurre il sale in cucina e ad utilizzare un sale di qualità: il sale bianco usato comunemente, subisce diversi processi di raffinazione perdendo così molti minerali a favore di un maggior contenuto di sodio pertanto, facendo attenzione al dosaggio preferiamo il sale marino integrale. A parità di peso rispetto a quello bianco contiene meno sodio ed è più salutare!

Cerchiamo anche di trovare delle alternative valide per sostituire il sale nei nostri piatti mantenendo il giusto grado di sapidità e di gusto delle nostre pietanze.

Ecco alcuni efficaci alleati:
-\tle spezie come curcuma, paprica, cannella, curry, zafferano, peperoncino e chiodi di garofano sono utilissime a dare sapore ai piatti senza rischi per la salute;
-\til succo di limone, favoloso per esaltare il sapore delle insalate;
-\til gommasio, condimento di origine orientale composto da sale marino e  semi di sesamo tostati che, essendo naturalmente molto saporiti, riescono a dare gusto alle pietanze;
-\tle erbe aromatiche - prezzemolo, salvia, basilico, rosmarino, maggiorana, menta, origano, timo,… - grazie al loro sapore e odore intenso sono un eccellente rimedio per rendere le pietanze sapide. Considerando le loro proprietà benefiche non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole. Sono ricche di vitamine e, in alcuni casi, favoriscono la digestione;
-\tIl pepe, conferisce ai piatti un sapore piccantino favorendo anche la digestione (occhio a chi soffre di reflusso o emorroidi…). Ha proprietà antisettiche e antinfiammatorie;
-\tl’aceto di mele, ottimo aggiunto all’insalata, nonostante il suo gusto acidulo non copre affatto il sapore dei cibi;
-\tIl lievito alimentare in scaglie (da non confondere con il lievito per far lievitare il pane), un insaporitore naturale ricavato dal lievito di birra deattivato, da utilizzare crudo perchè non perda le sue proprietà.

Un altro alimento molto utilizzato in cucina è il DADO, in molti casi un vero concentrato di sale e con un alto contenuto di glutammato monosodico. Dovremmo imparare a farlo in casa : avremmo un dado vegetale iposodico più sano e senza conservanti!

È più facile di quanto pensiate, provate a seguire questa ricetta...

-\tprendete due gambi di sedano, due carote, due cipolle, una zucchina , un pomodoro per un totale di circa 500 grammi
-\tuna manciata di foglie di basilico
-\tun rametto di rosmarino
-\tqualche foglia di salvia
-\tun rametto di prezzemolo
-\tun cucchiaio di olio extra vergine di oliva
-\tdue cucchiai di sale marino
-\tse vi piacciono potete anche aggiungere dei funghi champignon.

Lavate tutte le verdure, tagliatele a tocchetti e tritatele molto bene nel mixer. Mettetele in un tegame insieme all’olio e il sale e fate cuocere a fuoco lento per almeno 1h30’, mescolando ogni tanto perchè non si attacchino al fondo. Non aggiungete acqua o altri liquidi, perché si dovranno disidratare. Dopo il tempo di cottura indicato, rimettete il composto nel mixer e tritate ancora affinché diventi ben omogeneo. Rimettete il tutto sul fuoco e procedete con altri 15’ di cottura. Quindi spegnete e fate raffreddare. Infine trasferite il composto in vasetti di vetro - che potrete conservare in frigorifero -  oppure nei contenitori per cubetti di ghiaccio, per poterli congelare e conservare a lungo. Vedrete che bontà!

Ridurre il sale senza rinunciare al gusto? É possibile!



Torna ai contenuti | Torna al menu