5 motivi per dormire di più

L’importanza del sonno nella perdita di peso

Per perdere peso non basta mangiare bene e fare attività fisica. E’ necessario anche dormire bene, altrimenti i livelli di Cortisolo si alzano, noi accumuliamo più grasso e piano piano il nostro peso aumenta.

Dormire bene è un punto essenziale nella perdita di peso

Un buon riposo notturno è dimostrato essere fondamentale quando si vuole perdere peso. Sempre più studi scientifici lo dimostrano. Anzi, è stata proprio dimostrata una connessione tra la durata del sonno e il tasso di obesità e diabete tipo 2. Più dormiamo male e più probabilmente andremo incontro a sovrappeso (e obesità) e diabete.

Addirittura, uno studio pubblicato sul Canadian Medical Association Journal ha dimostrato che una persona in sovrappeso ha più probabilità di perdere peso se dorme 7 o 8 ore per notte. Chi invece dorme meno di 6 ora tende a prendere peso o quanto meno a perderne meno.

La mancanza di riposo aumenta il rischio di diabete

Un altro studio, condotto da medici del Brigham and Women’s Hospital negli Stati Uniti, ha invece dimostrato che dormire in orari anomali incide negativamente sulla salute.

Questo studio, condotto sui lavoratori notturni, ha dimostrato che le persone che dormono poco e nel momento sbagliato della giornata (come succede a chi lavora su turni) hanno una maggiore probabilità di sviluppare il diabete e ingrassare. Questo perché la mancanza ripetuta di sonno interrompe il ritmo circadiano e favorisce un aumento dei livelli di zucchero nel sangue.

Come il sonno influisce sul nostro peso

1. La mancanza di sonno aumenta l’appetito

La mancanza di sonno altera la produzione di ormoni come la Grelina che intervengono nella regolazione dell’appetito. Pertanto, dormire poco e male fa venire voglia di mangiare.

2. La mancanza di sonno rende più difficile seguire la dieta

La stanchezza cronica che consegue alla mancanza di sonno, porta ad una maggiore ricerca di cibi calorici. Per questo chi dorme poco e male ha più difficoltà a rispettare la dieta e quindi a perdere peso.

3. La stanchezza cronica rende meno inclini a fare attività fisica

Non c’è niente da fare, è come quando torniamo a casa stanche dal lavoro. Ci passa la voglia di cucinare. Allo stesso modo, se dormiamo poco siamo sempre stanche e per nulla in forma. Pensare di fare attività fisica è impensabile. Anche fosse fare un po’ di cyclette nel salotto di casa.

4. La stanchezza cronica rallenta il metabolismo

Quando siamo troppo stanche perché non dormiamo bene, consumiamo meno energie. Invece di consumare grassi, il nostro corpo attinge alle nostre riserve proteiche (cioè ai nostri muscoli) per ricavare energia. In pratica perdiamo muscoli e non grasso.

Nelle persone che dormono bene, più della metà dei chili persi in un percorso nutrizionale sono di massa grassa. Per le persone che dormono poco e male invece, i grassi rappresentano solo un quarto del peso totale perso.

5. Il sonno è una cura per lo stress e l’ansia

Anche l’ansia e lo stress influiscono negativamente sul nostro peso. Entrambi, come la mancanza di sonno, influiscono sui sintomi della fame. Allo stesso tempo, dormire male favorisce ansia e stress. Quindi dormire male, essere ansiosi e avere uno stile di vita particolarmente stressante sono i fattori anti-dieta per eccellenza.

Vuoi un consiglio da mettere in pratica subito? Quando vai a letto, sdraiati per 20 minuti su un tappetino da agopressione: ti aiuterà a rilassarti e a prendere sonno. Altro vantaggio di questo automassaggio, l’eliminazione delle tossine e dei liquidi in eccesso (un vero toccasana dopo le feste natalizie).

Provalo e fammi sapere se il tuo sonno migliora!

Scroll to Top
Torna su