Menu Chiudi

I 3 passi fondamentali per cambiare abitudini alimentari

Vuoi sapere come fare per cambiare abitudini alimentari?

Allora continua a leggere! Tutto quello che ti spiegherò potrà esserti utile sia che tu voglia cambiare abitudini alimentari, sia che il tuo obiettivo sia essere felice nella tua vita, cambiandola in meglio.

La prima cosa che devi sapere, è che le abitudini sono tali perché sono spontanee e non ragionate. Questo vuol dire che:

  • il tuo cervello non ha bisogno di pensarci su, perché le fa in automatico,
  • quando decidi di cambiare le tue abitudini, hai bisogno di attivare la parte razionale del tuo cervello, che ha prima di tutto bisogno di capire il motivo per cui vuoi farlo.

Ecco perché è difficile cambiare abitudini alimentari!

Il tuo cervello razionale ha bisogno di sapere per quale motivo lo vuoi fare, non gli basta capire esattamente quale abitudine vuoi cambiare: lui funziona solo ragionando!

Per esempio, se vuoi cambiare le tue abitudini alimentari devi capire:

  • quale abitudine vuoi davvero modificare (esempio: la quantità di dolci che mangi dopo il pasto)
  • quali motivazioni ti spingono a decidere razionalmente di cambiare quella precisa abitudine alimentare (esempio: mangiare troppi dolci può farti ammalare di diabete).

Tutto questo perché la parte razionale del tuo cervello funziona bene solo ragionando, cosa che non fa quella emotiva ed istintiva, che ad oggi ti ha fatto prendere quelle cattive abitudini alimentari.

Per riuscire davvero a cambiare abitudini alimentari

Devi scegliere una buona abitudine con cui sostituire quella cattiva e allenarti a metterla in pratica, per almeno due mesi: questo è il tempo necessario a cambiare abitudini!

Questo presuppone che tu sappia esattamente cosa ti da di buono la vecchia abitudine: solo così puoi scegliere un’azione alternativa, che sia altrettanto efficace nel darti quel beneficio!

Torniamo all’esempio che ti ho fatto qui sopra: se mangiare dolci dopo il pasto ti fa sentire rilassata, l’abitudine con cui dovrai sostituirla dovrà essere altrettanto efficace nel darti questa sensazione di relax. Quindi per esempio, potresti pensare di ascoltare della musica ogni volta che a fine pasto sei tentata di mangiare un dolcetto! La cosa importante è che ti concentri nel mettere in pratica questa azione, tutte le volte che la cattiva abitudine si fa strada.

Ecco i 3 passi per cambiare abitudini alimentari

Ricapitolando, perché tu riesca a cambiare abitudini una volta per tutte, hai bisogno:

  1. Di sapere esattamente quale abitudine cambiare e perché
  2. Di capire quale beneficio ti da questa abitudine e quindi scegliere una nuova abitudine che ti dia la stessa tipologia di beneficio
  3. Metterla in pratica per 2 mesi, perché diventi davvero tua e la parte spontanea del tuo cervello possa metterla in pratica in automatico.

Hai bisogno di aiuto per cambiare le tue abitudini alimentari?

Prenota una prima consulenza: insieme costruiremo le tue nuove abitudini!