Menu Chiudi

Il “latte” vegetale

Non c’è dubbio, il “latte” vegetale è un prodotto che si sta diffondendo sempre di più ma è giusto sottolineare che non è proprio corretto parlare di latte in quanto il latte è il solo prodotto di una mungitura e perciò sarebbe meglio parlare di bevande vegetali.

Il mercato delle alternative vegetali al latte di mucca è in crescita nonostante i prezzi generalmente più alti, ma perché?

Il porridge

I fiocchi d’avena sono ottimi per la flora intestinale e sono anche a basso contenuto di glutine. Contengono molte importanti vitamine, minerali e soprattutto al mattino forniscono al corpo molta energia. Il consumo regolare di avena abbassa la glicemia e i livelli di colesterolo. L’avena è un alimento molto gradito ai vegani e agli atleti per il suo apporto di proteine.

Il miele

Il miele è sicuramente il dolcificante naturale più antico e insieme allo zucchero è quello più diffuso e utilizzato in cucina e nella quotidianità, vediamone insieme le differenze.

La prima differenza, è evidente, è quella aromatica, per quanto riguarda la composizione, entrambi sono composti da fruttosio e da glucosio e ciò che li distingue è proprio il rapporto tra questi due componenti.

Il melograno

Contiene alte percentuali di vitamina C, è ricco di vitamina K, di vitamine del gruppo B, vitamina A e vitamina E. Dai granelli si può ricavare quindi un succo ricchissimo di proprietà, ottimo rimedio per combattere le influenze stagionali e utile contro l’invecchiamento.

Cosa fare con le spezie scadute

Sappiamo che le normative europee impongono che tutti i prodotti confezionati debbano riportare una data di scadenza e che il consumatore debba così essere informato che quel prodotto è deperibile. Dopo tale data, alcuni prodotti possono diventare dannosi per la salute a causa della proliferazione di batteri mentre altri perdono solo le loro proprietà.

Ne ho fatte così tante!

Per molte persone Settembre è il mese giusto per iniziare una “dieta”. Anzi, è il periodo in cui tante cose sembrano dover iniziare, come l’iscrizione ad un corso di fitness, solo che spesso è così ogni anno.

Eh sì perchè la storia si ripete e a volte succede più volte l’anno, in tutti quei periodi che sono vissuti come una ri-partenza.

IL PROBLEMA È PROPRIO QUESTO RIPETERSI

È tempo di anguria!

E’ un frutto che apporta un sacco di benefici al nostro organismo, ma bisogna mangiarlo con moderazione. È sicuramente un frutto poco calorico, perchè contiene circa 20 calorie ogni 100 grammi, ma se da una parte alcuni consigliano di mangiarlo in quantità perchè ricco di acqua, altri sconsigliano di farlo perchè pieno di zuccheri. Quindi, quale è la verità?

L’alloro

Continua Il nostro giro virtuale tra le erbe aromatiche: oggi parliamo dell’alloro!

Il suo nome scientifico è laurus nobilis, appartiene alla famiglia delle lauracee, è una pianta originaria dell’Anatolia e delle regioni sul mar Mediterraneo, ma con il passare del tempo è stata coltivata in tutto il sud europeo.