Menu Chiudi

I 3 passi fondamentali per cambiare abitudini alimentari

In queste settimane di transizione dalle vacanze alla quotidianità lavorativa, uno dei temi caldi è il cambiare abitudini alimentari. Di solito si pensa che imporsi di modificarle tutte in un solo colpo sia la soluzione più efficace per riuscirci davvero, invece oggi ti spiego che non è proprio così, anzi è esattamente l’opposto! Quindi, se vuoi cambiare davvero le tue abitudini, leggi questo articolo fino in fondo!

3 consigli per ripartire a Settembre!

In questi giorni sento parlare solo di malinconia per le vacanze che ormai sono finite e di ansia per i buoni propositi che come ogni anno passeranno nel dimenticatoio. Anche tu lo stai vivendo così questo inizio di Settembre? Ecco allora, siccome so che quando è così il rischio che butti all’aria la tua dieta è altissimo, ti do tre consigli per partire col buonumore: li trovi tutti qui sotto!

La “dieta” dopo le vacanze

Le vacanze rovinano davvero il tuo percorso nutrizionale? Secondo me no, qualunque cosa tu scelga di mangiare! Piuttosto cerca di capire come fare al tuo rientro: è questo che fa la vera differenza! Dopo tutto, se ci pensi bene, sei in vacanza per un periodo limitato ed è giusto che tu te lo goda anche mangiando qualcosa di diverso dal solito!

Fallo per te stessa!

Lasciatelo dire da una che, per qualche anno, ha vissuto sotto tono con la convinzione di voler essere “comoda”. Ci ho messo un po’ a capire che forse mi stavo nascondendo (da cosa non lo so ancora…) e che non servono delle occasioni “universalmente speciali” per prendersi cura di se: tu sei il tuo punto di partenza, esattamente come io lo sono per me!

Formaggi vegani

I formaggi vegani, come abbiamo già puntualizzato, sono in genere più bassi di grassi e spesso privi di glutine ma non contengono molte proteine ​​e calcio rispetto a quelli tradizionali e tendono ad essere più ricchi di sodio perciò la raccomandazione è sempre la stessa: leggiamo le etichette. Alcuni infatti non prevedono molti ingredienti e contengono pochi additivi con un contenuto apprezzabile di proteine mentre altri sono sbilanciati e nella loro preparazione prevalgono grassi e carboidrati per non parlare della quantità di additivi che li fanno rientrare nel gruppo di alimenti troppo processati.

Basta chiudersi la bocca, no?!

Non è questione di mangiare poco, per perdere peso, piuttosto di farlo secondo un certo criterio: ognuno di noi è diverso, pertanto ognuno avrà delle necessità tutte sue, che non sono certo il mangiare poco per perdere peso.

Ne sono una conferma tutte quelle persone che, pur mangiando poco, sia in termini di quantità che di calorie, non perdono peso. Anzi a volte ne prendono pure!