Menu Chiudi

Ricette con la pasta integrale

Vi siete procurati un po’ di pasta integrale?

Facciamo un piccolo riassunto riguardo a cosa dobbiamo fare attenzione prima dell’acquisto.

Innanzitutto, preferiamola Bio e di colore scuro così siamo sicuri di non sbagliare mai. Quando scegliamo un prodotto bio, limitiamo molto il rischio di mangiare un alimento inquinato perché, per legge, l’agricoltura biologica non può usare diserbanti chimici. Uno dei diserbanti più diffusi al mondo è il glifosato, questo è un erbicida non selettivo che serve per eliminare le piante infestanti nei campi agricoli. E’ il più utilizzato perché facile da usare e economico ma fortemente sospetto di essere cancerogeno.

Facciamo attenzione alla confezione perché riporta molte informazioni utili come per esempio la provenienza delle materie prime con indicazioni UE o NON UE vicino al simbolo dell’ente di certificazione segno di legalità, correttezza e trasparenza.

La vera pasta integrale, che come abbiamo detto deve essere scura, non ha una lunghissima scadenza per il suo contenuto di nutrienti tra cui gli olii essenziali che si deteriorano facilmente producendo micotossine. Per questo motivo la grande industria non può produrre grandi quantitativi di farine integrali.

Un’altra caratteristica della pasta integrale deve essere la buona tenuta dopo la cottura, una buona pasta integrale non scuoce né si rompe.

Detto ciò che ne dite di provare a farla in casa tirata a mano? Ve lo assicuro, è una bella soddisfazione!

Vi propongo le due versioni, con uovo e senza uovo.

Indossiamo il grembiule, muniamoci di matterello e via…

PASTA INTEGRALE ALL’UOVO, FATTA IN CASA

Ti serviranno per 4 persone: 200 g farina integrale, 100 g Farina 0, 3 uova intere medie, 2 cucchiai olio di oliva, 1 pizzico sale.

Versa le due farine in una ciotola, mescola bene e fai un buco al centro dove rompere le uova, aggiungere l’olio e il sale. L’olio serve per rendere l’impasto più morbido e più facile da stendere con il matterello ma se preferite potete anche non usarlo. Comincia a sbattere le uova tra loro con una forchetta e man mano prendi un po’ di farina tutt’intorno. Incorpora la farina un po’ alla volta e, fin quando puoi, aiutati con la forchetta così da gestire meglio l’impasto. Quando la farina avrà assorbito le uova comincia ad impastare con le mani su una spianatoia leggermente infarinata, con una delle due farine, fino ad ottenere un panetto omogeneo. Copri con una pellicola e fai riposare a temperatura ambiente per circa 30 minuti. Trascorso il tempo riprendi il panetto e stendilo con il matterello, ci vuole un po’ di energia ma riuscirai ad ottenere una bella sfoglia che potrai tagliare come preferisci. Io per esempio ho fatto le classiche tagliatelle ma si possono fare fettuccine, maltagliati, pappardelle e così via. Non importa se i primi tagli non sono perfetti, bisogna acquisire un po’ di esperienza. Fai così: una volta realizzata la sfoglia, taglia dei rettangoli e lasciali asciugare per una decina di minuti senza coprirli. Infarina il primo rettangolo, piegalo a metà, infarinalo di nuovo e ripiegalo. Procedi così con tutti i rettangoli e con un coltello affilato taglia il formato di pasta che hai deciso di fare. Fatto questo, muovi la pasta delicatamente per eliminare la farina in eccesso e disponila su un vassoio ricoperto da un panno. Spolvera di nuovo sopra con un po’ di farina. Puoi mangiarla subito oppure congelarla mettendola nei sacchetti appositi.

Per la pasta integrale senza uova fatta in casa, il procedimento è lo stesso ma ti serviranno per 4 persone: 400 g farina integrale, 270 ml acqua (circa), 1 cucchiaio olio extravergine d’oliva.

RECIPE TIME

Sarete d’accordo con me nel dire che le insalate di pasta sono piatti perfetti per la stagione calda che sta arrivando. Si possono consumare tiepidi o freddi, si preparano, volendo, con pochi ingredienti e sono veloci da realizzare. Gli ingredienti sono spesso quelli mediterranei, pomodori, basilico, olive, mozzarella ma in realtà la fantasia non ha limiti e grazie alla scelta della pasta integrale possiamo preparare insalate ancor più digeribili e leggere perfette anche per chi segue regimi alimentari ipocalorici.

Le insalate di pasta sono ideali per molte occasioni basta fare attenzione alla cottura e lasciarla un po’ più al dente del solito, si possono gustare per un aperitivo, un pic-nic, un pranzo in spiaggia e sono ottime come svuota frigorifero.

INSALATA DI PASTA CON MELANZANE E MENTA

Ti serviranno per 4 persone: tortiglioni Integrali 320 g, melanzane 250 g, capperi sotto sale 20 g, pane integrale raffermo 100 g, menta q.b., feta 80 g, aglio 1 spicchio, peperoncino q.b., olio extravergine d’oliva 20 g, sale fino q.b., pepe nero q.b.

Metti a cuocere la pasta in acqua salata. Metti le fette di pane raffermo in un mixer e frullale fino ad ottenere delle briciole grossolane. Versa metà dell’olio in una padella, aggiungi le briciole di pane e un po’ di peperoncino senza esagerare, fai dorare a fiamma bassa per pochi minuti facendo molta attenzione a non bruciarle. Ora lava le melanzane e tagliale a cubetti. Scalda l’altra metà dell’olio in una padella, aggiungi uno spicchio d’aglio e i cubetti di melanzane. Cuoci per 4-5 minuti, fino a che non saranno ben dorati, poi rimuovi l’aglio dalla padella, regola di sale e pepe. Sciacqua i capperi sotto l’acqua corrente per eliminare il sale e tritali con un coltello. Quando la pasta sarà al dente, scolala, passala rapidamente sotto un getto d’acqua e lasciala raffreddare dopo averla condita con l’olio. Ora prendi una ciotola capiente e unisci tutti gli ingredienti, per ultimo la feta sbriciolata.

INSALATA DI PASTA CON SALMONE

Ti serviranno per 4 persone: farfalle integrali 320 g, filetto di salmone 470 g, sale q.b., basilico q.b., olio extravergine d’oliva q.b.

Per la crema: pomodori sardi 240 g, peperoni gialli 180 g, cipolle rosse 40 g, olio extravergine d’oliva 30 g, basilico 20 g, sale q.b., pepe nero q.b., scorza di limone q.b.

Inizia a preparare la crema di verdure. Lavale bene e mettile nel mixer, aggiungi anche basilico, sale, pepe e olio. Frulla fino ad ottenere una crema. Metti sul fuoco la pentola per cuocere la pasta. Metti il salmone tagliato a tocchetti in una padella con un po’ d’olio, fallo sfrigolare per qualche minuto facendo attenzione a non sfaldarlo e regola di sale. Cuoci la pasta al dente, scolala e condiscila con un po’ d’olio e falla raffreddare. Versa la crema sulla pasta, mescola, guarnisci con la scorza di limone grattugiata e qualche fogliolina di basilico. In ultimo unisci il salmone.

Voi fate spesso la pasta fredda? Chissà, magari avete anche inventato una ricetta tutta vostra!