Menu Chiudi

Il Bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è un prodotto molto comune, presente in tutte le nostre case, utilizzato in vari modi, in diversi ambiti e ricco di proprietà benefiche. E’ un prodotto facilmente reperibile e di largo utilizzo, da tenere sempre a portata di mano.

Gli usi infiniti che se ne possono fare

C’è chi lo usa per l’igiene personale, per le pulizie di casa, addizionato al detersivo della lavatrice, per togliere odori dal frigorifero, dalla spazzatura, dalla lettiera degli animali, dall’aspirapolvere o per favorire la lievitazione degli impasti. Insomma la lista è interminabile!

In questo articolo mi voglio occupare principalmente dei benefici che apporta al nostro organismo, prima però vediamo da dove arriva.

Dove si trova in natura

Si presenta come una polvere bianca molto fine, è chiamato comunemente bicarbonato di sodio ma il nome ufficiale è molto più complicato da scrivere e da dire: idrogenotriossocarbonato.

È composto dall’unione del sodio con un atomo di idrogeno e tre di ossigeno, pertanto la sua formula chimica è NaHCO3. E’ anche utilizzato come additivo alimentare e in questo caso lo potete riconoscere con il codice E500.

Il bicarbonato di sodio presente normalmente in natura (può essere prodotto anche a livello industriale) è una sostanza che si trova là dove si sono formati i sedimenti di laghi salati, dopo l’evaporazione delle acque.

Uno dei maggiori depositi di bicarbonato di sodio naturale del mondo è il bacino del Green River, situato nell’area centrale degli Stati Uniti. Viene estratto da numerose aziende e venduto come prodotto puro oppure trattato con agenti chimici, non necessariamente inquinanti.

In Italia invece, uno dei punti di estrazione del bicarbonato di sodio naturale si trova nella zona di Rosignano, in Toscana. Qui si ottiene un bicarbonato di sodio purissimo, adatto ad uso alimentare, domestico e per la cura della persona.

È leggermente alcalino

È una sostanza basica. In parole semplici cosa significa? Il pH (scala di misura che indica l’acidità o la basicità delle soluzioni) è neutro quando è pari a 7, al di sotto è acido e al di sopra è basico. Il bicarbonato ha un pH attorno a 8-9.

Viene prodotto anche dal nostro corpo, ed è adoperato proprio come sostanza tampone per mantenere il sangue nel giusto equilibrio acido-basico. Serve quindi per contrastare l’eccesso di acidità nell’organismo e interviene insieme ad altre sostanze per cercare di riportare un buon equilibrio, fondamentale per la nostra salute.

Contrasta l’acidità

Ecco spiegato il motivo per il quale il bicarbonato di sodio viene spesso somministrato in presenza di bruciori di stomaco o gastriti e nei casi in cui ci sia bisogno di alcalinizzare le urine o altri liquidi del corpo proprio per la sua capacità di neutralizzare gli acidi.

Attenzione però che non bisogna esagerare e non bisogna assumerlo dopo un pasto esageratamente abbondante perché, sebbene aiuti la digestione, sviluppa anidride carbonica allo stato gassoso che, liberandosi nello stomaco, ne favorisce l’aumento. Pertanto, dopo un lauto pranzo, lo stomaco, che già si trova iperdilatato dall’eccesso di cibo, subirebbe dei peggioramenti.

Sempre per la sua capacità di combattere l’acidità, il bicarbonato è in grado di ridurre il rischio di carie e di malattie gengivali, non a caso lo si trova tra i primi ingredienti nei dentifrici. E’ da sempre utilizzato per l’igiene orale e per la salute di denti e bocca: praticamente funziona come un antisettico naturale. Fare dei gargarismi con il bicarbonato può essere molto utile per disinfettare anche la parte alta della gola e una soluzione di acqua, bicarbonato e limone è perfetta da utilizzare come collutorio naturale. Il bicarbonato neutralizza i microbi responsabili dell’alito cattivo e il limone rilascia essenze che rendono la bocca fresca.

Per la dermatite

Questo prodotto viene utilizzato anche per alleviare i sintomi della dermatite atopica ed è in grado di ridurre il fastidio causato dalle lesioni della cute. E’ sufficiente preparare un bagno aggiungendo all’acqua della vasca mezza tazza di bicarbonato e immergersi per circa venti minuti.

Per le donne

Il bicarbonato di sodio è un valido aiuto anche per le donne che soffrono di infezioni vaginali causate da Candida. Utilizzato per lavaggi esterni è molto efficace per lenire l’infiammazione e calmare pruriti e bruciori. Basta aggiungere due cucchiaini di bicarbonato di sodio all’acqua tiepida del bidet per avere sollievo immediato.

Effetti collaterali

Questo prezioso sale può avere anche degli effetti collaterali e delle controindicazioni se usato in maniera smodata e soprattutto assunto quotidianamente, in particolare potrebbero comportare: crampi, sete eccessiva, ipertensione, edema arti inferiori, nausea, gas nello stomaco…

Ha un elevato contenuto di Sodio

Quindi, chi soffre di pressione alta, non dovrebbe utilizzarlo così come le donne in gravidanza o in allattamento e non è adatto ai bambini. In caso di assunzione di farmaci, è importante prestare attenzione alla loro interazione.

Come molti prodotti presenti in natura e per i motivi riportati qui sopra, il bicarbonato di sodio richiede una certa accortezza nell’utilizzo, se ingerito. È però un prodotto prezioso e farne a meno è davvero difficile.

VOI COME LO USATE?