Menu Chiudi

Ricette col porridge

La domanda che più di tutte sorge spontanea è: ma il porridge può essere consumato solo a colazione? E la risposta è: no, non è solo adatto per la colazione ma lo si può mangiare anche a pranzo o a cena. La pappa d’avena, grazie ai suoi numerosi nutrienti, sostituisce un pasto completo. E’ un piatto che si prepara molto velocemente e si presta ad essere personalizzato con i topping che preferiamo.

Se lo prepariamo dolce, lo possiamo arricchire in maniera classica con frutta fresca, semi, frutta secca o ravvivarlo con sciroppi, con un burro di frutta secca oppure aggiungendo cacao amaro in cottura o spezie a piacere, la cannella per esempio. Se si decide di cuocere l’avena nell’acqua, si può unire un goccio di panna o una cucchiaiata di yogurt alla fine per dare maggior consistenza al composto oppure per un’altra versione altrettanto golosa è possibile aggiungere una punta di miele per rendere la pappa ancor più saporita.

Originariamente, il porridge veniva preparato con acqua o latte vaccino tuttavia si possono adoperare anche bevande vegetali alternative come latte di avena, cocco, riso o soia, devo dire che sono altrettanto buone e offrono la possibilità di variare e di gustare il porridge in maniera diversa. Le varianti riguardano anche i cereali da utilizzare, vanno benissimo anche altri fiocchi, magari senza glutine, come i fiocchi di mais, di miglio o di sorgo, quest’ultimo è un cereale antico, privo di glutine e anch’esso ricco di nutrienti. Anche i topping salati rendono questo piatto una vera delizia per il palato e possiamo scegliere tra verdura, uova, formaggio e varie spezie.

Ora vi spiego come preparare il vostro porridge. E’ la ricetta base, rapida e molto facile da realizzare alla quale poi aggiungerete gli ingredienti che più amate. Praticamente servono solo tre componenti e il tempo totale è di 10 minuti. Questa ricetta è la porzione di una persona: 50 grammi di fiocchi d’avena, 250 ml di acqua o latte (o bevande alternative), 1 presa di sale. Fai dorare brevemente i fiocchi d’avena in una padella. Versali in un pentolino insieme al liquido scelto e fai cuocere a fuoco basso mescolando costantemente con un cucchiaio fino ad ottenere una consistenza cremosa. Aggiungi una presa di sale.

Sapete perché il sale è importante sia nella versione salata che in quella dolce? Perché esalta il sapore di nocciola dei fiocchi d’avena. Partendo da questa base, potrete sbizzarrirvi e liberare la vostra fantasia!

PORRIDGE SALATO CON AVOCADO

Ti serviranno per 2 persone: 100 gr di fiocchi d’avena, 200 ml di brodo vegetale, 2 uova, 1/2 avocado, prezzemolo, sale, pepe, olio di oliva extravergine, semi di lino, semi di sesamo.

Scalda il brodo, unisci i fiocchi d’avena e cuoci per 10 minuti circa, mescolando ogni tanto (se lo vuoi meno denso, aggiungi un goccio di acqua, se invece lo vuoi più denso ancora, cuoci per 1-2 minuti in più). A fine cottura regola di sale. Nel frattempo, cuoci le uova in una padella antiaderente con pochissimo olio e un pizzico di sale, fino a far rapprendere bene l’albume ma non troppo il tuorlo. Pulisci l’avocado e taglialo a fettine sottili. Assembla il porridge: trasferisci i fiocchi in una ciotola e usa come topping uovo, avocado e semini, completando con pepe e prezzemolo a piacere.

PORRIDGE SALATO CON UOVA E RUCOLA

Ti serviranno per 1 persona: 50 gr di fiocchi di avena, 250 ml di acqua, 1 uovo, rucola qb, olio extravergine di oliva qb e sale.

Tosta i fiocchi d’avena in una padella con dell’olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale, poi una volta fatta quest’operazione, cuoci l’avena nel pentolino con l’acqua come da ricetta base. Prepara intanto l’uovo in padella (all’occhio di bue o in camicia) e lava e taglia la rucola. Appena il porridge è pronto, servilo nella ciotola con l’uovo e la rucola adagiati sopra.

PORRIDGE CON FRUTTA

Ti serviranno per 3 persone: 160 g di fiocchi d’avena, 500 ml di latte (anche vegetale o acqua), un pizzico di sale, frutta fresca a piacere, 1 cucchiaino di semi di girasole o mandorle in scaglie o altra frutta secca, un pizzico di cannella.

Unisci in una pentola il latte (anche vegetale) o l’acqua, i fiocchi d’avena, un pizzico di sale e la cannella e fai cuocere per 10 minuti a fiamma bassa, mescolando con un cucchiaio di legno. Il latte deve bollire piano ed essere assorbito dai fiocchi d’avena. Togli dal fuoco e versa nelle ciotole. Scegli secondo i tuoi gusti la densità ottimale che vuoi ottenere. Se preferisci un porridge più liquido aggiungi una maggiore quantità di liquido. Disponi la frutta che hai scelto. Mescola nella ciotola, lasciandone una parte per decorare. Sistema una manciata di frutta in cima alla ciotola, aggiungi le mandorle o i semi.

PORRDIGE AL CIOCCOLATO

Ti serviranno per 1 persona: 50 gr di fiocchi d’avena, 250 ml di latte o acqua, un pizzico di sale, 4 fragole grandi, 20/30 grammi di cioccolato fondente, miele qb.

In un pentolino versa i fiocchi d’avena, il liquido, il sale, due fragole tagliate a pezzetti e circa due terzi del cioccolato ridotto a scaglie. Porta a bollore e fai cuocere, mescolando spesso, per dieci minuti circa, finché avrai ottenuto una pappa d’avena cremosa. Spegni il fuoco, versa in una ciotola e completa il porridge con le fragole e il cioccolato rimanenti tagliati grossolanamente. Unisci in ultimo un filo di miele.PORRIDGE ALLA BANANA

Ti serviranno per 1 persona: 50 gr di fiocchi d’avena, 250 ml di latte o acqua, un pizzico di sale, 1 cucchiaio di semi di chia, 1 banana, 1 cucchiaio di cacao amaro.

Prepara il porridge base aggiungendo in più il cacao. Una volta pronto, mettilo in una ciotola e unisci il topping composto dai semi di chia e dalla banana a tocchetti.

PORRIDGE ALL’INGLESE

Ti serviranno per 1 persona: 50 gr di fiocchi d’avena, 250 ml di latte o acqua, un pizzico di sale, 1 manciata di uva passa, 1 cucchiaio di mandorle tritate, 1 cucchiaio di nocciole tritate, 2 cucchiai di yogurt del gusto che preferisci. Prepara il porridge base. Una volta pronto, aggiungi tutti gli ingredienti e mescola bene.

Ora credo che correrò a prepararmi un porridge e voi?