Menu Chiudi

Ricette con la carne

Nell’articolo precedente abbiamo parlato della carne, alimento molto nutriente ed estremamente versatile in cucina.

Le proteine in essa contenute sono ad alto valore biologico, quella rossa più ricca di grassi saturi e quella bianca più magra e più digeribile.

Entrambe si possono consumare con moderazione preferendo tagli magri e metodi di cottura salutari.

Ora, come promesso settimana scorsa, il Recipe Time: piatti semplici e genuini, adatti ad adulti e bambini.

INVOLTINI DI MANZO ALLE ERBE AROMATICHE

Ti serviranno per 4 persone: 4 fettine di manzo di circa 100 g a fettina, 3 fette pane in cassetta, 40 gr parmigiano grattugiato, 100 ml vino bianco, 1/4 spicchio aglio, 1 cucchiaio olio EVO, maggiorana, erba cipollina, timo, rosmarino, salvia, sale, pepe.

Ammorbidisci il pane nell’acqua, poi strizzalo e mettilo in una ciotola, con il parmigiano, il pezzetto di aglio e le erbe aromatiche finemente tritate, regola di sale e pepe. Amalgama fino a creare un composto uniforme. Prendi ogni fettina e riempila con il ripieno, poi arrotolala su se stessa per formare l’involtino.

Chiudi aiutandoti con spago da cucina o degli stuzzicadenti. Scalda l’olio in una padella, unisci gli involtini e lasciali rosolare uniformemente, girandoli spesso, sfuma con il vino bianco, poi continua la cottura coprendo la padella, girando gli involtini di tanto in tanto. Cuoci per 6-7 minuti e servi gli involtini tagliati a rondelle.

PETTO DI POLLO CON GLI SPINACI

Ti serviranno per 6 spinacine: 500 gr petto di pollo,200 gr spinaci freschi, se preferisci, già puliti, 1 uovo, 30 gr parmigiano, 40 gr pangrattato, 2 cucchiai olio extra vergine di oliva, sale, pepe.

Cuoci gli spinaci al vapore, poi lasciali raffreddare, strizzali leggermente e asciugali con della carta assorbente. Taglia a pezzetti il petto di pollo, frullalo in un mixer aggiungi gli spinaci e frullali ancora fino a ottenere un composto più o meno omogeneo Trasferisci il composto di spinaci e pollo in una ciotola, aggiungi il parmigiano, l’uovo, sale, pepe, e 20 g di pan grattato, poi impasta con le mani. Riponi in frigorifero per circa 30-40 minuti, in modo che si solidifichi. Trascorso il tempo, riprendi il composto e forma delle fettine aiutandoti con le mani, adagiale su una teglia rivestita di carta forno e spennellata con l’olio. Inforna in forno già caldo a 200 gradi, cuoci per 20 minuti o comunque fino a quando saranno ben dorate. Servile subito, sentirai che bontà.

FETTINE ALLA PIZZAIOLA

Ti serviranno per 4 persone: 4 fettine di manzo magro, 250 polpa di pomodoro o pomodori pelati, 2 cucchiai olio extra vergine di oliva, sale, origano, prezzemolo fresco.

Sbuccia l’aglio e scaldalo in una padella con l’olio. Unisci la polpa di pomodoro, aggiungi il sale e lascia restringere il sugo per circa 4-5 minuti. Aggiungi il prezzemolo precedentemente tritato, l’origano e le fettine, regola di sale e prosegui quindi la cottura per circa 5-6 minuti. Servi le fettine alla pizzaiola ben calde con il loro sugo. E’ un classico ma piace sempre.

POLLO AL LIMONE E CAPPERI

Ti serviranno per 4 persone: 8 pollo fusi, 50 grammi capperi sotto sale, 20 grammi burro, 1 limone, 1/2 bicchieri sherry, q.b. prezzemolo, q.b. timo, q.b. olio extravergine d’oliva, q.b. sale, q.b. pepe.

Scalda un filo d’olio in un tegame con il burro e fai rosolare i fusi. Quando hanno raggiunto una bella doratura, trasferiscili in una pirofila, cospargili con lo sherry e il succo di mezzo limone, aggiungi anche qualche rametto di timo e il mezzo limone rimasto tagliato a fettine. Regola di sale e cuoci in forno a 180° per 30 minuti circa. Girali di tanto in tanto e bagnali con il fondo di cottura, se pensi sia necessario, aggiungi un po’ di acqua calda.

Quando mancano 10 minuti al termine della cottura, aggiungi i capperi dissalati, una manciata di prezzemolo tritato e il pepe. Questo piatto sfizioso e molto gustoso è pronto.

ROAST-BEEF IN CROSTA D’ERBE

Ti serviranno per 4 persone: 1 chilogrammo roastbeef, 1 mazzetto menta, 1 mazzetto salvia, 1 rametto rosmarino, 1 foglia alloro, 1 spicchio aglio, q.b. olio extravergine d’oliva, q.b. sale, q.b. pepe.

Prepara la carne togliendo il grasso in eccesso dalla carne di manzo. Se il pezzo che hai acquistato è abbastanza compatto puoi lasciarlo tale e quale altrimenti puoi utilizzare uno spago da cucina per dargli una forma più precisa. Cospargilo di sale e pepe e massaggialo per qualche istante per far penetrare gli aromi. Scalda 2 cucchiai di olio extravergine di oliva in una pentola e rosola il roastbeef, a fiamma vivace, finché sarà colorito da ogni lato (non punzecchiare la carne altrimenti fuori escono i succhi). A rosolatura ultimata, trasferisci la carne in forno già caldo a 220°C, lascia cuocere per 15 minuti, bagnandola ogni 4-5 minuti con il suo stesso succo. Poi abbassa la temperatura del forno a 180° e prosegui la cottura del roastbeef per altri 15-20 minuti girando la carne ogni tanto e continuando ad inumidirla con il fondo di cottura.

A cottura ultimata, togli il roast-beef dal forno, slegalo e fallo rotolare sulle erbe che avrai preparato lavate e tritate finché ne sarà completamente ricoperto. Poi avvolgilo in un foglio di alluminio e lascialo riposare per 15-20 minuti. Trascorso questo tempo, affettalo e servilo freddo.

PETTO DI POLLO O TACCHINO CON CURCUMA E PEPERONI

Ti serviranno: 5-6 filetti di petto di pollo (o di tacchino), 2 peperoni di diverso colore, 1 spicchio d’aglio, mezzo bicchiere di vino bianco, 1 rametto di rosmarino, 1 cucchiaino di curcuma, sale e pepe, 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

In una padella capiente ed antiaderente fai rosolare l’olio con l’aglio ed il rosmarino, quindi aggiungi i petti di pollo precedentemente tagliati a striscioline sottili.

Falli cuocere per circa 5 minuti a fuoco alto rigirandoli spesso, dopodiché sfumali con poco vino bianco.

Una volta che il vino è evaporato, unisci mezzo bicchiere d’acqua, sale e pepe, la curcuma e i peperoni, tagliati anch’essi a striscioline.

Fai cuocere il tutto per circa 10 minuti e servi.

Puoi completare questo piatto accompagnandolo con del riso basmati.

Non demonizziamo la carne, piuttosto limitiamone il consumo, preferendo freschezza e qualità!