RILASSIAMOCI UN PO' - BLOG - UNA NUTRIZIONISTA PER AMICA

Vai ai contenuti

Menu principale:

RILASSIAMOCI UN PO'

Pubblicato da in BUONE ABITUDINI ·
Riuscire rilassarsi un po', sorseggiando una buona tisana, è quanto di più gradevole ci possa essere in questo periodo dell’anno. Per molte persone la tisana è un vero proprio rito, una gradevole pausa anti stress.

Può essere consumata in diversi momenti della giornata: al mattino per darci la carica, dopo pranzo per favorire la digestione o dopo cena per rilassarci un po’. Da soli o in compagnia è una coccola a cui è bello abituarsi!

Il consiglio è di consumarle senza zucchero ma se il sapore erbaceo proprio non vi piace, potete aggiungere un cucchiaino di sciroppo di cocco (se siete in sovrappeso, soffrite di diabete o insulino resistenza, evitare anche lo sciroppo di cocco).

Le erbe usate per la preparazione delle tisane vengono essiccate per garantirne la lunga conservazione, in ogni caso vi consiglio di conservarle lontano dalla luce e da fonti di calore, perché le loro proprietà non vengano alterate.
Esiste una grande varietà di tisane, di cui alcune già pronte all’uso. Per ognuna c’è un momento ideale della giornata in cui assaporarla, vediamone qualcuna.

A COLAZIONE
Per molte persone la colazione significa latte caldo e/o macchiato, ma nulla vieta di aggiungere anche una tazza di tisana per iniziare la giornata con grinta: basta scegliere quella giusta!

Un esempio è la tisana al mirtillo rosso, ricca di antiossidanti, attivatrice della microcircolazione e benefica sulle vie urinarie. Anche la tisana alla menta può essere una scelta valoda, perché oltre ad avere un effetto antivirale e proprietà balsamiche, apporta moltissima energia all’organismo, più del caffè. Se sentiamo il bisogno di disintossicarci è molto utile la tisana al tarassaco, ottimo rimedio per depurare il fegato oppure la tisana all’ortica, valido drenante.

DOPO PRANZO E DOPO CENA
Una delle tisane più indicate è quella al timo perché, oltre ad avere proprietà benefiche per l’apparato respiratorio in caso di tosse e infiammazione, combatte la formazione di gas nell’intestino. Un’altra pianta utile a favorire la digestione e  combattere il gonfiore è il finocchio. Anche lo zenzero migliora la digestione, soprattutto se abbinato al limone. In questo gruppo non può certo mancare la tisana alle foglie d’alloro che ha proprietà digestive grazie agli olii essenziali di eucalipto e di eugenolo contenuti nelle foglie. Infine la tisana al rosmarino, anch’essa utile per chi soffre di gonfiore di stomaco.

PRIMA DI DORMIRE
Questo forse è “il momento per eccellenza” in cui la tisana diventa une vera e propria coccola. Davanti alla televisione o ad un bel libro, da soli o in compagnia, con il camino acceso ascoltando della buona musica o semplicemente seduti sul divano a chiacchierare con gli amici. Un’erba che favorisce il sonno è il biancospino, oltre ad essere un potente antiossidante, utile per prevenire le malattie cardiovascolari, contiene la vitexina che è un principio attivo che agisce come ansiolitico naturale e sedativo quindi utile negli stati d’ansia e di insonnia. Poi c’è il tiglio, usato per combattere tachicardia, nervosismo ed insonnia. Un’altra pianta dalle mille risorse è la melissa, grazie al suo potere antinfiammatorio e antispasmodico e agli olii essenziali contenuti è utilizzata in caso di irritabilità generale, insonnia da eccessiva stanchezza e nervosismo.

Ce ne sarebbero ancora tante altre…la valeriana, la passiflora, la camomilla…l’elenco è davvero lungo ma attenzione però a non farvi prendere la mano!

Sono certamente utili a migliorare alcune funzioni dell’organismo, ma anche se naturali non bisogna esagerare con le dosi soprattutto in gravidanza (in questo caso solitamentele sconsiglio) o in caso di patologia. Ricordatevi quindi di chiedere consiglio al vostro erborista di fiducia o al vostro medico!



Torna ai contenuti | Torna al menu